Chi siamo

L’Assemblea Permanente contro il Rischio Chimico è un’associazione spontanea di cittadini che si riunisce una volta alla settimana nella Sala Municipale di Marghera, sin dalla settimana dopo il grave incidente avvenuto a pochi metri dal serbatoio di fosgene all’impianto TDI di Dow Chemical il 28 novembre 2002. Gli obiettivi dell’Assemblea Permanente sono sintetizzabili in tre ambiti precisi:

  • rischio chimico: bisogna intervenire immediatamente per eliminare i livelli inaccettabili di rischio chimico cui è sottoposta la popolazione veneziana, in primis il rischio da fosgene;

  • inquinamento: vanno al più presto eliminate le fonti di grave inquinamento da sostanze cancerogene e mutagene persistenti e dunque vanno effettuati interventi per eliminare la continua sorgente, corrispondente alle produzioni di cloro ecvm/pvc, di sostanze clorurate organiche, inassimilabili dai cicli di biodegradazione ed in grado di comportare effetti a medio ed a lungo termine;

  • bonifiche: l’inquinamento pregresso rilasciato indiscriminatamente dalle imprese chimiche negli anni passati in vaste aree del territorio veneziano rappresenta un danno gravissimo che può avere continui effetti nefasti sulla salute dei cittadini. Nonostante numerose promesse da parte di imprese ed amministrazioni, le bonifiche di fatto non sono mai iniziate. Si chiede di avviare finalmente i processo di bonifica per restituire dignità ad un territorio troppo a lungo degradato e trascurato, per ridare alla popolazione la serenità nella permanenza in tale ambiente ed anche dischiudere possibilità per una concreta rinascita ed un nuovo sviluppo.

Tra le numerose azioni promosse a sollecitare concrete azioni a salvaguardia della salute e della sicurezza dei cittadini, l’Assemblea Permanente ha promosso, organizzato e completato la raccolta delle oltre 12.000 firme richieste dal regolamento con le quali ha presentato formalmente la richiesta di indizione del referendum consultivo comunale contro il ciclo del cloro. Il Comune di Venezia ha deciso di non effettuare il referendum ma ha comunque condotto una consultazione pubblica per posta il cui risultato (80% di NO) ha inequivocabilmente attestato la richiesta della cittadinanza veneziana di affrancarsi da cloro, fosgene e cvm.

Dopo la consultazione, l’assemblea ha intrapreso delle azioni di denuncia e mobilitazione contro l’inquinamento da polveri sottili legate alle produzioni delle centrali elettriche presenti a Porto Marghera, evidenziando che le 6 centrali presenti nel nostro territorio sono la causa principale delle pm10.

Da settembre del 2010 l’Assemblea assieme con altri soggetti e’ stata la promotrice di una campagna contro l’arrivo di mezzo milione di tonnellate di rifiuti tossico-nocivi a Porto Marghera provenienti da tutta Italia. Sono state raccolte 15000 firme in due mesi, varie manifestazioni sono state organizzate in Regione e direttamente sotto l’inceneritore Sg31.

L’ASSEMBLEA PERMANENTE SI RIUNISCE NELLA SALA DELLE ASSOCIAZIONI (ex sacro cuore, piazza del municipio 14, a Marghera, a ridosso della fermata degli autobus).

Se vuoi contattarci via e-mail scrivici a: margheraonline@gmail.com

Annunci

Una risposta a “Chi siamo

  1. Pingback: M5S: un’unica voce per la salvaguardia di Venezia e della Laguna - GrilliVenezia.org

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...