Archivi tag: politica

Non regaliamo Porto Marghera ai faccendieri

Evitiamo che diventi un enorme Tronchetto, dove i capitali sporchi hanno inquinato l’economia
di GIANFRANCO BETTIN, Presidente della Municipalità di Marghera
Articolo pubblicato su “La Nuova di Venezia” il 27 febbraio 2018

La recente inchiesta giornalistica condotta da Fanpage, di cui aspettiamo con interesse il seguito annunciato, dimostra chiaramente che Porto Marghera resta anche al centro di interessi loschi, criminali.

Ciò che sgomenta e indigna è, specialmente in questa fase, la dimestichezza con importanti ambienti economici e politici di faccendieri connessi alla criminalità organizzata al fine di riciclarne e valorizzarne i capitali sporchi. Per questo, la necessaria semplificazione delle procedure in tema di bonifiche e di autorizzazioni agli investimenti, fatte salve le ovvie verifiche sulle compatibilità ambientali e urbanistiche, non può riguardare in alcun modo l’origine dei capitali e la composizione effettiva delle cordate di investitori, che devono risultare assolutamente trasparenti e verificabili.

La nuova Porto Marghera deve emanciparsi totalmente dagli affari sporchi che l’hanno troppe volte segnata in passato, anche recente (inchiesta Mose, ramo bonifiche), al crimine organizzato che l’inchiesta Fanpage sta dimostrando avvicinarsi a Marghera. Questo avvicinamento sembra appunto avvenire tramite faccendieri veneti, disposti a ogni infamia, la cui dimestichezza e famigliarità con ambienti decisionali e d’impresa, ripeto, è a dir poco inquietante.

La nuova Marghera non deve diventare una specie di grande Tronchetto, dove capitali sporchi riciclati e investiti senza tregua per decenni hanno consentito a un gruppo criminale di insediarsi stabilmente al comando di una fetta decisiva dell’economia turistica, eliminando gli imprenditori onesti e inquinando l’economia. Non deve avvenire anche a Porto Marghera, con l’aggravante di un inquinamento economico e ambientale.
Link all’articolo

Annunci